Molecola è un progetto sviluppato in seguito alla pubblicazione dell’ elaborato di tesi Parametric Hybrid Wall (PHW), presentato come Tesi di Laurea Specialistica nel novembre 2013.

PHW è un processo metodologico che ha come scopo la prototipazione di strutture architettoniche interattive e dinamiche. Il metodo PHW mette in relazione l’ architettura e l’ IT (Information Technology), con l’ obiettivo di ottenere unità strutturali facilmente assemblabili e gestibili, dotati di intelligenza artificiale, tali da reagire ai fattori dell’ ambiente circostante. Prerogativa di PHW è produrre risultati realizzati con strumenti di prototipazione rapida quali stampa 3D, CNC, e LaserCut in ambienti Open Source ed Open Hardware (quindi facilmente accessibili), al fine di ottenere prodotti per il mercato Low Cost.

Molecola indaga diversi ambiti di sviluppo, sempre avvalendosi del metodo PHW. Smart Greenhouse è il prodotto ottenuto declinando Molecola al settore agricolo, con particolare riferimento alle serre ed alla Precision Farming.

Smart Greenhouse è quindi il prototipo di una serra, costruita secondo i parametri del metodo PHW. Ha come obiettivo la gestione e l’ ottimizzazione delle condizione interne di una serra mediante un controllo semi automatizzato.

I risultati attesi di questa ricerca sono legati essenzialmente al risparmio energetico ed all’utilizzo di fonti rinnovabili con l’ intenzione di sensibilizzare i produttori agricoli sul tema del climate change dovuto all’utilizzo di sorgenti energetiche inquinanti ed allo spreco di acqua.

Ultime novità del progetto

Nell’ultimo prototipo, esposto presso la Fabbrica del Vapore a Milano per la XXI TriennaleCall Under 35, le membrane di copertura integrano film di cristalli fotonici.

L’obiettivo che quest’ultimo prototipo si pone è quello di ragionare sul controllo delle micro temperature interne alla struttura: grazie ad una nuova generazione di membrane il progetto spinge a riflettere sul significato di shape, sulla trasparenza e sulla strutturalità dei materiali impiegati per produrre le membrane di copertura di Smart Greenhouse.

I cristalli fotonici possono essere immaginati come una struttura periodica che seleziona e riflette completamente determinate lunghezze d’onda, impedendo quindi ad alcune di queste di attraversare il mezzo.

Sulla base di questo principio, Smart Greenhouse di Molecola ipotizza delle membrane composte da tali cristalli, organizzati, in maniera tale da ottimizzare il controllo dell’ effetto serra.

Nella scheda di seguito sono spiegati tutti i dettagli specifici sui cristalli fotonici.

Si ringraziano profondamente il prof.re Davide Comoretto e lo studente Paolo Giusto, del Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell’ Università di Genova, per la gentilezza, per il materiale fornito, e per la conoscenza messa a disposizione.

Slide 1